Eh, già. La figurina Panini è una tassa per il povero padre. E’, in particolare, una tassa che se sei un papi separato devi pagare alla grande alla voce:”Veditelatucontuofiglio”. In più di una occasione sono stato critico con questo colosso del collezionismo, per le sue condotte di marketing aggressive, fuori dagli ingressi delle scuole. Purtroppo, però, ha vinto lei e io mi sono ritrovato sommerso da una specie di tsunami di MauroIcardiTopPlayer e AllanMuroD’acciaio e CristianoRonaldoTopPlayer (li scrivo tutti attaccati perché mio figlio li dice tutti attaccati.

Il nuovo album.

In questa primissima stagione scolare sono stato strafregato dalla Panini e dal suo finto album di Card per giocare (gioco peraltro interessante e didattico sotto molti motivi) chiamato Adrenalyn. Mannaggia la miseria quanto mi è costato. Ieri, però, ho fatto di peggio. Con totale spirito autolesionistico sono andato alla presentazione dell’album dei Calciatori 2018-2019 venendo completamente travolto dal fascino della vecchia figu. Come per rivolgermi alla parte di me che è ancora drogata di questo gioco ormai sessantenne (io la figurina di Nazareno Canuti dell’Inter l’ho sognata per anni senza poterla toccare) ho cercato di fare un video tutorial sull’uso consapevole della figurina che da sempre si infila n nelle vite dei bambini e nei portafogli dei papà. Ecco cosa ne è uscito.