La percezione della realtà, ormai, è alterata.

Sono molto stanco, sempre più provato dalla lettura dei siti e dei social. Parlano ancora in tanti di fake news, ma pochi si concentrano su un problema che è, molto probabilmente, ancora più grave. Sto parlando di quelle occasioni, di quei contenuti, di quei post che vedo e che sono fake news reali. Mi spiego, nell’ambito della fake news, sta diventando sempre più debordante il fenomeno di quelle notizie vere, ma condite da una falsa rappresentazione della realtà. Non so se questo tipo di fake, cioè di quelle notizie che sono realmente accadute, ma vengono rappresentate in modo furbescamente distorto, siano già state catalogate. Tuttavia riconosco che cominciano a essere un problema grossissimo per noi genitori e per i nostri figli.

Se accoltellare diventa sventrare.

Oggi ho letto la notizia di un accoltellamento senza motivo a Milano. Ferita al fegato. Su un sito c’era scritto il vero fatto. Su un altro accoltellare è diventato sventrare. Una distorsione enorme a uso del click e della manipolazione. Anche questo tipo di news fanno parte della categoria delle fake news per la loro tremenda distorsione del vero. Mi spaventa che non ci si concentri molto su questo tema della distorsione del vero, perché è un tema che sta arrivando proprio al nostro vissuto di tutti i giorni. Anche le aziende bluffano sulle notizie per vendere, anche gli eventi bluffano sulla loro riuscita per giustificare la loro missione, anche i giornali bluffano sulle loro notizie per giustificare la loro ideologia.

Come distinguere il falso dal vero.

Sarà sempre più difficile distinguere il falso dal vero in una distruzione del valore della verità che ora è passata dalla post verità alla post logica. Ormai non si può tradire solo la realtà o la verità,  si può tradire perfino la logica. Cioè dire una cazzata più grande e contraria della fake news sparata tempo prima.  In mezzo ci siamo noi che dobbiamo cercare di far distinguere il falso dal vero e non so come, sinceramente.

Sono sinceramente confuso perché non trovo il modo per spiegare a mio figlio quello che sta succedendo e che condizionerà la sua vita. La manipolazione del reale, la fake news vera (sembra un ossimoro ma non lo è) continuata è un modo di vivere delle persone oltre che un tipo di notizia distorta. È lo stile della piccola palla innocua che sommata a un’altra e a un’altra e a un’altra trasforma il fallimento in vittoria, il manipolo in folla, l’informazione in cultura, il flop in riuscita. Insomma il falso in vero.

Un’idea ce l’ho, si chiama onestà.  E quella si insegna senza parlare.